Sito istituzionale del Comune di Senigallia

La campagna La campagna Scapezzano Spiaggia di velluto Tramonto
In evidenza
Comune di Senigallia - Piazza Roma, 8 / Centralino 071-66291 / Fax 071-6629303 P.e.c. comune.senigallia@emarche.it
4 - Misure a protezione dell'ambiente e relative analisi di impatto

4) MISURE O ATTIVITÀ FINALIZZATE A PROTEGGERE I SUDDETTI ELEMENTI ED ANALISI COSTI-BENEFICI ED ALTRE ANALISI ED IPOTESI ECONOMICHE USATE NELL'AMBITO DELLE STESSE

ARIA - ATMOSFERA

QUALITÀ ARIA AMBIENTE
Per la tutela e la protezione di questa matrice ambientale, è necessario fare riferimento al sito della Provincia di Ancona e a quello comunale SUAP, i quali rilasciano le autorizzazioni che concernono la qualità e la salute dell’aria ambiente.
Si riportano di seguito i rispettivi link, seguendo i quali è possibile avere tutte le istruzioni in merito all’argomento trattato.
Provincia di Ancona:
http://www.provincia.ancona.it/ecologia/Engine/RAServePG.php/P/261430090303/T/Emissioni-in-atmosfera
Comune di Senigallia – SUAP:
http://suap.senigallia.an.it/
IMPIANTI TERMICI
Il Comune di Senigallia è l’Autorità competente designata dalla L.R. 19 del 20 aprile 2015 in materia di controlli, accertamenti ed ispezioni degli impianti termici, di cui all’articolo 9 del D.P.R. n. 74/2013 ed alla conseguente ricezione di tutta la documentazione relativa a tali adempimenti.
Compete altresì al Comune, nelle more della costituzione del Catasto unico regionale, di cui alla L.R. 19 del 20 aprile 2015, la gestione della documentazione pervenuta ai fini della iniziale predisposizione del Catasto stesso, in attesa del subentro della Regione Marche.
Nel dettaglio, l’argomento è trattato nella pagina web, raggiungibile con il link:
http://www.comune.senigallia.an.it/site/senigallia/live/taxonomy/senigallia/mi_interessa/vivere_l_ambiente/interventi_generali_di_tutela_dell_ambiente/impianti-termici.html

ACQUA

Per la tutela di questa matrice ambientale è necessario prevedere una gestione adeguata della depurazione delle acque e dell’autorizzazione relativa agli scarichi di ogni natura.
In particolare, nel Comune di Senigallia è presente un depuratore, gestito dalla società Multiservizi Spa. Le informazioni relative al processo depurativo e la “carta d’identità” del depuratore di via Po possono essere consultate al link:
http://www.multiservizi-spa.it/home/servizi/acqua,-fognatura-e-depurazione/depurazione/depuratori.html
Al fine di ottenere l’autorizzazione allo scarico in pubblica fognatura, è necessario scaricare l’apposita modulistica seguendo il link:
http://www.multiservizi-spa.it/home/clienti/servizi-clienti/modulistica/esenzione-fognatura-e-depurazione-2.html
Inoltre, la Provincia è l’ente competente al rilascio/rinnovo delle autorizzazioni per lo scarico di acque reflue urbane e industriali che, previa depurazione, recapitano su corpo idrico superficiale e/o sul suolo, ai sensi del D.Lgs.152/06 - parte terza e del piano di tutela delle acque regionale approvato con D.A.C.R. n.145/2010 - sez. D.
Tutte le informazioni e la modulistica necessaria sono scaricabili dal link:
http://www.provincia.ancona.it/ecologia/Engine/RAServePG.php/P/283210090303/T/Scarichi-acque
Infine, al Comune è rimasta, in via residuale, l’incombenza del rilascio dell’autorizzazione delle acque reflue domestiche che recapitano fuori fognatura, sempre ai sensi del D.Lgs.152/06 - parte terza e del piano di tutela delle acque regionale approvato con D.A.C.R. n.145/2010 - sez. D. I documenti da presentare per ottenere tale autorizzazione sono scaricabili dal link posto in fondo a questa pagina.

ZONE COSTIERE E MARINE

ACQUE DI BALNEAZIONE
La normativa che regola la gestione delle acque di balneazione, la qualità delle acque e le attività di tutela della salute dei bagnanti è il Decreto Legislativo n. 116/2008 e il Decreto Attuativo del Ministero della Salute del 30 marzo 2010. Ai sensi degli art. 5 e 15 del D.Lgs 116/2008 e a seguito delle analisi condotte nello specifico da ARPAM, qualora i dati di monitoraggio evidenzino il superamento dei valori limite, i Comuni hanno la competenza di emettere ordinanze di divieto di balneazione provvedendo a darne tempestiva informazione al pubblico.
È possibile visualizzare e scaricare le ordinanze di divieto di balneazione seguendo il link:
http://www.comune.senigallia.an.it:8081/jattipubblicazioni/
Inoltre, per avere un quadro esaustivo ed aggiornato sulla tematica in argomento, è possibile navigare nel sito predisposto all’uopo dalla Regione Marche, raggiungibile seguendo il link:
http://www.regione.marche.it/Acqua/Balneazione.aspx
Da questo sito è possibile scaricare, di anno in anno, la Deliberazione di Giunta Regionale, che fornisce le istruzioni che ogni Comune costiero deve seguire, al fine di adottare le adeguate misure di protezione della risorsa acqua di balneazione.
FENOMENI EUTROFICI
I campionamenti di microalghe tossiche vengono effettuati solo nei punti a rischio fino alla loro prima comparsa. I punti a rischio sono determinati dai seguenti fattori:
1)    fondali ghiaiosi e rocciosi che favoriscono la presenza di macroalghe bentoniche frondose;
2)    piccole insenature circondate da barriere rocciose con un ricambio di acqua limitato che permette l'innalzamento della temperatura dell'acqua;
3)    spiagge con consistente affluenza di bagnanti, con i requisiti di cui ai punti 1 e 2.
Chiarimenti relativi a questa tematica sono reperibili sul sito ARPAM:
http://www.arpa.marche.it/index.php/mare/balneazione1/ostreopsis-ovata

SUOLO

Per avere maggiori informazioni riguardo alle misure attuate per la difesa della matrice suolo, è possibile consultare i seguenti siti:
Regione Marche:
http://www.ambiente.regione.marche.it/Ambiente/Rifiuti.aspx
http://www.ambiente.regione.marche.it/Ambiente/SitiContaminati.aspx
Provincia di Ancona:
http://www.provincia.ancona.it/ecologia/Engine/RAServePG.php/P/259610090303/T/Rifiuti
http://www.provincia.ancona.it/ecologia/Engine/RAServePG.php/P/283310090303/T/Bonifiche-siti-contaminati-Dlgs-152-2006
ARPAM Ancona:
http://www.arpa.marche.it/index.php/temi-ambientali/2012-06-12-08-52-59
http://www.arpa.marche.it/index.php/temi-ambientali/siti-inquinati
http://www.arpa.marche.it/index.php/schede-angrafe-siti-inquinati
Nei siti sopra segnalati sono illustrate le procedure e gli iter amministrativi, che ogni cittadino, attività produttiva ed Ente pubblico è tenuto a seguire al fine di tutelare la matrice suolo.
In particolare, si faccia anche riferimento al sito comunale, nel quale viene trattato l’argomento, raggiungibile usando il collegamento seguente:
http://intranet/site/senigallia/live/taxonomy/senigallia/mi_interessa/vivere_l_ambiente/index.html

TERRITORIO

Al link seguente si possono reperire tutte le informazioni necessarie per la corretta tutela del territorio attraverso un’adeguata pianificazione urbanistica:
http://www.comune.senigallia.an.it/site/senigallia/live/taxonomy/senigallia/cose_in_comune/edilizia_e_governo_territorio/index.html

I SITI NATURALI, COMPRESI GLI IGROTOPI

Consultare la strategia regionale per l’azione ambientale e la sostenibilità:
http://www.ambiente.regione.marche.it/Portals/0/Ambiente/STRAS/Stras_pubblicata.pdf

RUMORE E CAMPI ELETTROMAGNETICI

ARPAM Ancona:
http://www.arpa.marche.it/index.php/temi-ambientali/radiazioni-e-rumore

;

;
Bandiera Blu Bandiera Verde Zipa-Consorzio zone imprenditoriali Provincia di Ancona Marca Anconetana Associazione Comuni Virtuosi Multiservizi Spa Urbino Terre di Frattula Terra del Duca
Powered by Hippo CMS Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS
responsabile del sito