Pensate da uomini saggi, ma parlate come la gente comune. - Aristotele
LA PARTE CHE ANCORA NON C'E'
mostra personale di Anjeza Rama - Inaugurazione venerdì 29 novembre alle ore 21

L'Associazione Liberi Pensieri, il Comune di Senigallia e la Biblioteca Antonelliana sono lieti di presentare

LA PARTE CHE ANCORA NON C'E'
mostra personale di Anjeza Rama a cura di Alessandro Moscatelli

che verrà inaugurata il 29 novembre alle ore 21.00 nella galleria espositiva della Biblioteca Antonelliana.

Contestualmente alla mostra verrà presentato un monologo teatrale con accompagnamenti musicali con Laura Pettinelli, Nicoletta Carnevali e Samuele Vigiani.

Inaugurazione mostra | ore 21.00
Alla ricerca della parte che ancora non c'è | ore 21.30

La mostra sarà visitabile fino al 20 dicembre negli orari di apertura della Biblioteca.
L'iniziativa vede come protagonista la donna nelle sue molteplici sfaccettature ed è inserita nel contesto della progettazione legata alla giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

“La parte che ancora non c'è” nasce in una serie di viaggi in treno tra Senigallia e Firenze, con disegni rapidi realizzati a matita, penna, pennarello e gessetti su carta da Anjeza Rama.
Dietro i primi lavori non c'è un'idea organica ma prevalentemente la voglia di usare il disegno come forma di divagazione durante un'attesa.

Emerge tuttavia, nel corso dei mesi, un filo conduttore, un tema ricorrente, quello della rappresentazione del volto, sempre femminile, sempre visibile soltanto parzialmente, declinato in una serie di varianti. Quello che inizialmente sembra un esercizio di stile in breve si trasforma in una vera e propria linea poetica, il subconscio agisce in modo potente e questi volti non completamente rilevati, iniziano progressivamente a raccontare storie.

Queste immagini portano con loro il vissuto di Anjeza Rama, artista donna, albanese, con un percorso formativo diviso tra Albania e Italia, ma anche la visione del mondo con le sue problematiche sociali e relazionali. Figura chiave della ricerca è il complesso mondo femminile così difficile da sondare e indagare nelle sue più profonde sfaccettature.

ANJEZA RAMA
Anjeza nasce a Elbasan in Albania il 18 febbraio 1985, per molti anni rimane nella sua nazione di nascita dove, guidata da una grande passione per il disegno e la pittura, riceve una prima e fondamentale educazione artistica al liceo “Onufri”. Nel corso degli anni del liceo artistico forma soprattutto le capacità tecniche e la sicurezza del tratto nelle diverse tecniche pittoriche.

Terminato il liceo decide di trasferirsi in Italia per approfondire i suoi studi in un contesto diverso da quello di nascita, per questo motivo arriva a Macerata dove si iscrive alla Accademia di Belle Arti dove consegue prima la laurea in “Pittura” specializzandosi in seguito in “Scenografia”. In questa seconda parte della formazione artistica a modo di sperimentare non più tecnicamente ma espressivamente e approdare, dopo una lunga serie di tentativi, a uno stile personale e unico.

Da sempre affascinata dal corpo umano dalla sua natura e dalle sue mutazioni alle quali dedica anche la tesi di laurea, porta avanti uno studio sull’essenzialità del corpo studiato attraverso il bianco e nero e l’utilizzo della china.

Immagini

Hippo CMS Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS

Biblioteca Comunale Antonelliana Copyright Comune di Senigallia