Progetti

A.C.I.D.E
L’acquisizione di competenze interculturali per docenti di danza e di musica
A.C.I.D.E è un progetto finanziato dalla Comunità Europea nell’ambito del programma Socrates Grundtvig. Vuole proporre un modello interculturale nell’insegnamento della danza e della musica etnica.
Il progetto, nasce da due semplici osservazioni: la prima è che oggi, in molte città europee vivono cittadini immigrati che condividono, con popolazioni autoctone, spazi e vita socioculturali, contribuendo a rendere sempre più multiculturale il territorio. La seconda osservazione parte dal fatto che ci sono sempre più cittadini europei che vogliono imparare danze e musiche etniche. Si tratta in particolare di balli sudamericani (salsa, merengue, samba, rumba, tango argentino, capoiera, ecc), danza del ventre (arabo), balli dell’Africa nera, percussioni cubane, arabe e dell’Africa nera. L’interesse dei cittadini europei alle danze e musiche etniche sta conducendo ad un aumento consistente di offerte formative in questo settore nelle scuole di danza e musica, nelle discoteche e palestre. Inoltre, c’è da sottolineare che molti di questi corsi vengono fatti senza nessuna dimensione interculturale: cioè i docenti si preoccupano di insegnare movimenti, ritmi, sonorità disconnettendole dalla loro realtà culturale di origine. Cosi facendo, gli allievi imparano la danza o l’uso di uno strumento senza avere accesso alla cultura portatore di tale sapere-fare. Alla fine del percorso formativo, le persone che imparano le danze e musiche etniche non vengono messe nelle condizioni di aprirsi alla diversità culturale.
E’ per rimediare a tali lacune che nasce il progetto A.C.I.D.E rivolto ai docenti di danze e musiche etniche. A.C.I.D.E intende dimostrare che i corsi di tali discipline per adulti possono consentire lo sviluppo di competenze interculturali e comportamenti di maggior tolleranza, solidarietà e dialogo tra le culture per un mondo di pace. Perciò, è stato ideato e sperimentato un modulo formativo presso un campione di circa 150 docenti fra italiani, greci, bulgari, tedeschi, su come insegnare in un ottica interculturale i balli e le musiche etniche a un pubblico adulto. Sono stati organizzati 4 corsi di aggiornamenti a Haskovo in Bulgaria (dal 17 al 19 settembre 2007 ), a Ioannina in Grecia (dal 27 al 30 settembre 2007), a Senigallia (dal 29 al 31 ottobre 2007) e a Oldenburg in Germania (dal 23 al 25 novembre 2007). Poi sono stati attivati percorsi di sperimentazione per ideare e convalidare nuovi percorsi formativi di danza e musica di altri popoli che abbia una dimensione interculturale che sia nei contenuti che nelle metodologie di insegnamento. La prima fase della sperimentazione didattica si è svolta in in Italia, Grecia, Germania e Bulgaria da novembre a dicembre 2007 mentre la seconda fase si è svolta solo in Italia e Bulgaria da Gennaio a maggio 2008. L’evento festival dei popoli è la fase conclusiva del progetto attraverso il quale c’è una restituzione ai cittadini dei risultati del percorso svolto. E’ stata una fase conclusiva fatta e ideata insieme con le comunità immigrate per dare più rilievo al nostro percorso e creare le condizioni migliore per proseguire il lavoro iniziato.
Informazioni
Ufficio: Politiche giovanili
Sede: Senigallia Via Manni
Telefono: 071.6629251
Staff del sito Hippo CMS XHTML CSS

Informagiovani - Copyright Comune di Senigallia