Progetti

Mi chiamo Mikaela e sono la rappresentante del CMR di Marzocca. Volevo solamente dirvi grazie...
Lettera ai medici dell'ospedale di Senigallia

"Mi chiamo Mikaela Tehna e sono la rappresentante del CMR, Consiglio Municipale dei Ragazzi di Marzocca. Volevo solamente dirvi grazie. Forse il mio non ha tanta importanza, ma voglio dirvelo comunque, a nome di tutti i bambini e ragazzi."
Comincia così la lettera che, Mikaela Thena, Sindaco rappresentante del Consiglio Municipale dei Ragazzi di Marzocca, ha voluto far avere ai medici e agli infermieri dell'ospedale di Senigallia, insieme a un uovo di Pasqua.
Martedì sera Mikaela ha chiesto il telefono alla madre per chiamare l'operatrice del CMR, senza però spiegarle il motivo di tanta urgenza.
"Ora i miei mi danno la paghetta e io ho deciso di usarla per regalare un uovo di Pasqua ai medici e agli infermieri dell'ospedale di Senigallia... Voglio ringraziarli per quello che stanno facendo."
Mikaela (che frequenta il primo anno della scuola secondaria di primo grado a Marzocca) aveva già deciso tutto, cercava solo il modo per consegnare uovo e lettera.
Non è certo facile, in momenti come questo, trovare anche il modo per far sì che il desiderio di una ragazzina possa essere realizzato. Tuttavia, abbiamo già avuto modo di capirlo: di angeli ce ne sono molti anche sulla terra, e spesso li incontriamo senza renderci conto. Ed è stato proprio un angelo di nome Giulia della Croce Rossa Italiana a farsi carico di esaudire il desiderio di Mikaela, perché: "Questo non ha meno importanza di tante altre cose da fare. Faremo tutto il possibile".
Giulia ha salvato il desiderio di una ragazzina e Mikaela ha potuto consegnare uovo e lettera giovedì.
Desiderio che, di certo, ne farà nascere altri, in cui Mikaela, come tanti altri ragazzi, continuerà a credere e a perseguire, rendondo di certo un mondo migliore, di come noi adulti lo abbiamo consegnato loro.
"Io, a nome di tutti i ragazzi di Marzocca, dono questo uovo di Pasqua e questa lettera per starvi vicino, come voi state vicino ai malati e ai loro familiari. Questo virus ci rendera più uniti perché ritorneremo ad abbracciarci più forte di prima."

Immagini
Staff del sito Hippo CMS XHTML CSS

Informagiovani - Copyright Comune di Senigallia