Sito istituzionale del Comune di Senigallia

Foro Annonario Biblioteca Comunale Porto di Senigallia Rocca Roveresca Rotonda a mare di notte Foro Annonario Portici Ercolani Porto di Senigallia Roncitelli Foro Annonario
In evidenza
Comune di Senigallia - Piazza Roma, 8 / Centralino 071-66291 / Fax 071-6629303 P.e.c. comune.senigallia@emarche.it
rumore in città
giuliodoro
giuliodoro@email.it
stefano

21.07.2017
buona lettura! http://www.repubblica.it/salute/prevenzione/2017/07/17/news/tutta_questa_movida_mi_batte_in_testa-170620667/?ref=RHPF-VU-I0-C6-P6-S1.6-T1  Stefano Giuliodoro.

25.07.2017
Gentile signor Giuliodoro,
ho letto con attenzione l'articolo che mi ha inviato ma voglio condividere anche con lei alcune considerazioni che a tale riguardo ho già scritto su questa rubrica. Questo comune disciplina la materia relativa agli orari per la diffusione sonora  con l'ordinanza n. 261/2014, che rivede la precedente n.100 del 3/04/2013, e che può essere consultata su questo sito nella sezione Servizi Online - Elenco dei servizi - Consultazioni atti e delibere. Il provvedimento, come potrà leggere per esteso nella sezione del sito che le ho indicato, tiene conto di due fattori: da un lato la vocazione prevalentemente turistica del comune di Senigallia sia nel periodo estivo che in quello invernale e, di conseguenza, la necessità di permettere e regolamentare forme di intrattenimento musicale durante l'intero anno. Dall'altro si ricorda ovviamente la necessità di salvaguardare le esigenze di tranquillità e di riposo dei residenti e dei turisti in alcune fasce orarie in cui escludere diffusione sonora e intrattenimenti musicali. E' in questa duplice direzione che vanno pertanto i provvedimenti adottati dal Comune di Senigallia: per cercare un giusto compromesso tra le esigenze dei locali e dei loro clienti e quelle dei residenti nelle zone limitrofe. Rispetto al controllo, la polizia municipale, se chiamata, può far interrompere la musica solo in presenza di un'infrazione nel superamento dell'orario consentito, ma non è competente nè dotata degli strumenti necessari per le misurazioni fonometriche, per le quali è competente Arpam, che li affida a personale specializzato ed appositamente attrezzato. Gli stessi accertamenti in merito al rispetto degli orari della musica previsti dalla relativa ordinanza sindacale possono essere poi verificati da tutte le forze di polizia e non solo dalla polizia municipale, soprattutto in merito ad eventuali schiamazzi, urla e disturbi di diverso genere provocati dagli avventori sia dentro che fuori al locale, che sono in primo luogo di competenza proprio della Polizia di Stato. Per quanto riguarda in maniera più specifica le eventuali misurazioni fonometriche, è necessario invece che la persona, o le persone disturbate, inviino al nostro Comune un esposto scritto e dettagliato, dando la disponibilità di accesso nelle loro abitazioni dei tecnici dell'Arpam per effettuare le misurazioni. In questo caso il Comune, proprio tramite la Polizia Municipale, può infatti provvedere ad inviare la richiesta con la relativa documentazione all'Arpam, al fine di concordare tempi e modi dell'accertamento. Ovviamente ciò non toglie che privati cittadini, a propria tutela, possano anche scegliere di incaricare ditte specializzate per la misurazione dell'emissione sonora. Garantendole che proseguiremo nell'attività di controllo, ovviamente per quanto le ho descritto di nostra competenza, non posso  che augurarmi che si trovi una soluzione di convivenza che rispetti le esigenze dei locali con quelle dei vicini residenti, che come le dicevo è proprio il primo obiettivo sotteso negli atti adottati da questa Amministrazione.
Cordiali saluti.

Il Sindaco
Maurizio Mangialardi

true
;
;
Bandiera Blu Bandiera Verde Zipa-Consorzio zone imprenditoriali Provincia di Ancona Marca Anconetana Associazione Comuni Virtuosi Multiservizi Spa Urbino Terre di Frattula Terra del Duca
Powered by Hippo CMS Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS
responsabile del sito