Esplora contenuti correlati

Alcool e pubblici esercizi

Cosa deve sapere chi somministra bevande alcooliche

Alcune notizie utili per chi somministra e consuma bevande alcooliche

E’ vietato vendere alcool ai minorenni. Il barista o il commerciante che vende alcol ai minori di 16 anni commette un reato. Se i minori hanno più di 16 anni, per il barista o il commerciante c’è una sanzione pecuniaria di € 333,33. Se il fatto è commesso più di una volta, la sanzione va da € 500 a 2.000 con la sospensione dell’attività per 3 mesi.

Dalle ore 20 alle 6 del giorno successivo è vietato vendere per asporto o somministrare bevande in contenitori di vetro o in lattina nella zona del centro storico e del mare (esclusa la somministrazione al tavolo). La sanzione è di € 100.

Gli esercizi pubblici, di intrattenimento, i circoli e gli esercizi di vendita in aree e spazi pubblici con attività oltre le ore 24 devono avere il misuratore di tasso alcolemico e devono esporre le tabelle sugli effetti dell’assunzione di alcol.

Per i pubblici esercizi (bar, ristoranti, circoli, ecc) è vietato vendere o somministrare bevande alcoliche dalle ore 3 alle ore 6 del mattino. Ai negozi di vicinato è vietato dalle ore 24 alle 6. La sanzione è di € 6.666,66.

Se il minore consuma o trasporta nelle aree pubbliche o aperte al pubblico bevande alcoliche, anche diluite, di qualsiasi gradazione è soggetto alla sanzione di € 50.

A tutti è vietato introdurre e/o consumare bevande o alimenti in bottiglie o contenitori di vetro nelle aree pubbliche del centro storico e della zona mare e nelle aree demaniali marittime e portuali.

 A tutti è vietato abbandonare lattine, bottiglie, contenitori di plastica, carta, vetro, cartone nella zona del centro storico e del mare. La sanzione è di € 50.

Ufficio di riferimento: U.O.A. Polizia Locale

Telefono 0716 629299
Indirizzo ufficio P.zza Garibaldi - 60019 Senigallia (AN)

Vai alla pagina dell'ufficio

Condividi: