Esplora contenuti correlati

Protocollo d’intesa in materia di affidamenti di lavori servizi e forniture sottoscritto tra il Comune di Senigallia e le OO.SS. CGIL CISL UIL

15 Novembre 2022

Al fine di garantire la qualità e la sostenibilità economica e sociale del lavoro nei contratti pubblici, con particolare riguardo agli appalti di servizi caratterizzati da alta intensità di manodopera e soprattutto la massima trasparenza nel settore degli appalti, la Giunta Comunale di Senigallia e i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali CGIL, CISL e UIL hanno siglato un Protocollo d’Intesa contenente misure atte alla tutela dei lavoratori e per il rispetto della vigente normativa in materia di contratti pubblici.

Nell’attuale contesto socio-economico, anche in previsione delle consistenti risorse provenienti dal Piano Nazionale di Ripresa Resilienza (PNRR), il sistema degli appalti pubblici può contribuire a sostenere e rilanciare la crescita economica, rafforzando la cultura del lavoro e della sicurezza e contrastando concorrenza sleale, tentativi di corruzione o concussione, turbative d’asta da parte di imprese irregolari o cooperative spurie, nonché infiltrazioni mafiose e della criminalità organizzata.

Si è ribadita la piena applicazione della clausola sociale prevedendo il riassorbimento del personale alle medesime condizioni precedenti e l’applicazione dei CCNL di riferimento firmati dalle OO.SS. (Organizzazioni Sindacali) più rappresentative.

Si è concordato di avviare una fase di informazione e confronto preventivo in caso di appalti di servizi con alta intensità di manodopera, di limitare il ricorso al subappalto specificando nei bandi di gara le attività caratterizzanti l’oggetto dell’appalto soprattutto nei servizi con presenza di notevoli unità di lavoratori, e di utilizzare dei CAM (criteri ambientali minimi) che puntano ad una razionalizzazione dei consumi e degli acquisti tenendo conto dell’intero ciclo di vita di un prodotto e del suo smaltimento.

Il Protocollo inoltre promuove la clausola della piena occupazione garantendo l’assunzione di una quota pari almeno al 30% delle assunzioni necessarie per l’esecuzione del contratto o per la realizzazione di attività ad esso connesse o strumentali, oltre a sostenere l’occupazione giovanile e quella femminile.

Il Protocollo d’Intesa è già entrato in vigore e avrà durata fino alla scadenza del mandato del Sindaco.

Si tratta di un atto dovuto con cui garantiamo la qualità e la sostenibilità economica e sociale del lavoro nei contratti pubblici – ha commentato il Sindaco Massimo Olivetti con particolare riguardo agli appalti di servizi caratterizzati da alta intensità di manodopera. L’intesa con le sigle sindacali è stata unanime anche per favorire la massima trasparenza, strumento essenziale per la lotta all’illegalità.

La Cisl di Senigallia – dice il Responsabile Giovanni Giovannelli – esprime soddisfazione per la sottoscrizione del protocollo e valuta positivamente la volontà di questa amministrazione di qualificare le condizioni lavorative, il rispetto delle norme contrattuali e soprattutto l’inserimento della norma che introduce, come già previsto dalle normative, il confronto preventivo prima per gli appalti, le quote di assunzioni riservate per giovane e donne. Ora è importante rafforzare il confronto per qualificare altre dinamiche del mondo produttivo quali il lavoro stagionale e il lavoro in agricoltura.”

In allegato è possibile scaricare e visionare il protocollo d’intesa in materia di affidamenti di lavori servizi e forniture sottoscritto tra il Comune di Senigallia e le OO.SS. CGIL CISL UIL.

Allegati

File Descrizione Dimensione del file
pdf Protocollo d'intesa 2 MB
Condividi: