Esplora contenuti correlati

Giornata del gatto – Il Comune di Senigallia lancia un’iniziativa per tutelare i volontari

17 Febbraio 2022

Il Comune di Senigallia per la prima volta intende celebrare la giornata del gatto promuovendo la “Tessera del responsabile di colonia felina”, strumento di identificazione dei volontari, Responsabili di Colonie Feline o Gattare/i, che si prendono cura dei gatti liberi, li catturano per avviarli alla sterilizzazione, si preoccupano della loro salute e del loro benessere.

Un “pass” da esibire in tutti i casi di difficile interlocuzione con privati, istituzioni o enti, per agevolare la comprensione del ruolo di questa importante figura e lo svolgimento dei relativi compiti, così da aiutarli a vincere diffidenze comprensibili in questi tempi e da valorizzare la loro preziosa attività.

Il tesseramento verrà effettuato nel corso di un incontro con un Comportamentalista felino organizzato dall’Amministrazione comunale, che sarà momento di incontro e condivisione di problematiche e darà inizio ad un percorso di valorizzazione e di concreto sostegno alle attività di volontariato.

La Festa Nazionale del Gatto nasce nel 1990 grazie ad una proposta della giornalista Claudia Angeletti che su “Tuttogatto” chiese ai suoi lettori di scegliere un giorno adatto per celebrare gli amati felini. Attraverso il sondaggio si scelse il mese di febbraio, mese del segno zodiacale dell’Acquario, Che da sempre incarna gli spiriti liberi e indipendenti, proprio come i gatti. Il 17 è stato scelto, invece, per sfatare la leggenda che vede questo numero come portatore di sventura: le leggende medioevali popolari e la superstizione attribuivano all’animale, specialmente se di colore nero, un potere malefico. Le Streghe nello stesso periodo medioevale venivano accusate di tramutarsi proprio in questo animale. Celebre è il processo alla strega Matteuccia da Todi, che nel XV secolo fu arsa viva con l’accusa di aver compiuto malocchi e di aver volato fino a Benevento con le sembianze di una gatta nera.
Ma oggi, per fortuna, il gatto, anche se nero è amatissimo dagli italiani.

Condividi: